Tenuta la spiga

Storia e tradizione di famiglia

LA NOSTRA STORIA

Azienda agricola

Tenuta la Spiga, assieme al suo progetto “Cuor di noce”, nasce nei primi anni del ‘900 in un contesto paesaggistico ancora incontaminato a pochi km dall’incantevole laguna e nota località balneare di Caorle.

La bonifica avvenuta restituì 3.650 ettari da coltivare nella quale vi lavoravano con passione più di 800 mezzadri e venivano allevati: faraone, tacchini, mucche da latte; si coltivava il vigneto, mele, pere, tabacco, mais, ecc…

Questo meraviglioso angolo di paradiso viene condotto dalla famiglia veneziana Gaggia che l’ha trasformata con intuito e spirito imprenditoriale in un modello per il settore agricolo. Oggi Tenuta la Spiga è un’azienda poliedrica dove non solo si coltivano noci, cereali, mais, grano e soia ma si produce anche il prosecco, vino simbolo del Veneto enoico nel mondo.

IL NOSTRO TERRITORIO

Un angolo di paradiso

L’azienda agricola si inserisce in perfetta armonia con il territorio circostante dove la filosofia, che si mantiene da anni, si basa sul rispetto, sulla tutela della natura e sulla salvaguardia della flora e della fauna autoctona.

Il cuore della Tenuta è una villa padronale che, nonostante il passare del tempo, ha saputo mantenere intatto il fascino della vita agreste.

Il Veneto investe da molti anni nella nocicoltura e può essere definito la capitale nazionale della noce con i suoi 295 ettari coltivati e un raccolto di 1.165 tonnellate l’anno.
Il 40% di questi 295 ettari regionali appartengono a Tenuta la Spiga con un totale di 120 ettari che ne fa la prima azienda privata produttrice di noci in Italia.

IL NOSTRO TERRITORIO

Un angolo di paradiso

L’azienda agricola si inserisce in perfetta armonia con il territorio circostante dove la filosofia, che si mantiene da anni, si basa sul rispetto, sulla tutela della natura e sulla salvaguardia della flora e della fauna autoctona.

Il cuore della Tenuta è una villa padronale che, nonostante il passare del tempo, ha saputo mantenere intatto il fascino della vita agreste.

Il Veneto investe da molti anni nella nocicoltura e può essere definito la capitale nazionale della noce con i suoi 295 ettari coltivati e un raccolto di 1.165 tonnellate l’anno.
Il 40% di questi 295 ettari regionali appartengono a Tenuta la Spiga con un totale di 120 ettari che ne fa la prima azienda privata produttrice di noci in Italia.

COLTIVAZIONE E LAVORAZIONE

Tecnologia e innovazione

Oltre alla meccanizzazione specifica, professionalità del personale, importanti investimenti in termini agronomici e tecnologici e formazione continua, Tenuta la Spiga ha recentemente disposto 40 telecamere sugli alberi e sonde nel terreno che restituiscono dati al fine di capire il fabbisogno idrico delle piante.

I filari di noci vengono potati durante l’inverno e sono provvisti di un impianto di irrigazione sottochioma. Il manto erboso, irrigato mediante un impianto di aspersione, favorisce la raccolta e garantisce le caratteristiche del prodotto anche in caso di pioggia.
Particolare attenzione è posta alla concimazione del terreno, al controllo delle malattie e al PH del suolo.

IMMAGINI

In armonia con il territorio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi